martedì 10 gennaio 2017

Teaser Tuesday #1

Buon pomeriggio, quasi sera =)
Ho deciso di rinnovare le rubriche che inizialmente avevo pensato un anno fa e di ripartire da zero con tutte (ok, diciamocelo, ci provo a ripartire, poi chissà se davvero quest'anno sarà un anno positivo e costante xD). Così eccoci al primo appuntamento anche di questa rubrica del martedì, famosa credo ovunque nella blogosfera e presente in diverse varianti, che mi piace tantissimo perché permette di curiosare in diversi libri e scoprirne di nuovi. So, let's go!


Regole:
1. Prendi il libro che stai leggendo
2. Apri ad una pagina a caso
3. Condividi qualche riga di testo della pagina
4. Attenzione a non fare spoiler!
5. Riporta il titolo e l'autore del libro


Il ritratto di Dorian Gray
Oscar Wilde

"credo che se un uomo vivesse pienamente e compiutamente la propria vita, dando forma a ciascun sentimento, espressione a ciascun pensiero, realtà a ciascun sogno, credo che ne deriverebbe al mondo un tale impulso fresco di gioia da farci dimenticare tutte le infermità del medievalismo e da farci tornare all'ideale ellenico e magari a qualche cosa di più bello, di più ricco dell'ideale ellenico. Ma il più coraggioso tra noi ha paura di se stesso. Nelle rinunce volontarie che rovinano la nostra vita rivive tragicamente la mutilazione del selvaggio. Noi siamo puniti per quello che rifiutiamo a noi stessi; ogni impulso che ci sforziamo di strangolare fermenta nella mente e ci intossica. Il corpo pecca una volta sola e così esaurisce il proprio peccato, giacchè l'azione costituisce una forma di purificazione, e allora non rimane che il ricordo di un piacere oppure il lusso di un rimpianto. Cedere alla tentazione è l'unico modo per liberarsene."

Erano anni che dovevo leggere questo libro e finalmente è arrivato anche il suo momento. 
Voi l'avete letto o anche a voi manca?
Cosa ne pensate?

Nessun commento:

Posta un commento